Moravia cup 2005 – Calcio e non solo

Nel giugno 2005 la squadra allievi del Comprensorio Aspromontano con sede a Sant’Eufemia d’Aspromonte prese parte ad un torneo estivo di calcio in Repubblica Ceca, il Moravia Cup, sotto la guida tecnica di Pino Versace. Temerari e ragazzini come eravamo, salimmo su un autobus che in due giorni, con tappa a Jesolo, portò a destinazione squadra, tecnico e supporters.
A dodici anni di distanza, ne ripercorro l’avventura grazie ai ricordi. L’assenza di moderni cellulari per documentare ogni minimo istante fa di quella esperienza una sorta di confine tra epoche: sarà stata probabilmente l’ultima volta in cui ho fatto sviluppare un rullino fotografico.

20187191_10213457777268086_570527150_o
Logo dell’iniziativa

Il torneo si sviluppava in gironi. Il nostro non scherzava: oltre al Rizziconi, altra allegra compagnia come la nostra, c’erano due squadre blasonate, la Dinamo Minsk e la Sigma Olomouc. La nostra fase a gironi ebbe luogo in una città di 30 mila abitanti nel sud-est della R. Ceca, Vsetín.
La nostra prima gara, contro la Dinamo Minsk, rimase la più memorabile. Perdemmo 4 a 0. Direte: cosa ci sarà di memorabile? Eccovi la risposta: la rissa. Stranamente reattivi ed affiatati, chiudemmo la prima frazione di gioco sullo 0 a 0 contro ragazzi della nostra stessa età, ma alti come armadi.

PPR45d790_112453_3402291
Teatro di baffettuni – Vsetìn

All’inizio della ripresa, loro fecero un’azione sulla sinistra ed il guardalinee alzò la bandierina del fuorigioco. L’arbitro aveva scelto come guardalinee un panchinaro della Dinamo e un panchinaro della nostra squadra. A chiamare quel fuorigioco fu il nostro Francesco Cannizzaro. Innervosito per via del risultato bloccato (non se lo aspettava davvero nessuno), l’allenatore della Dinamo si alzò dalla panchina, andò dal nostro guardalinee, gli strappò la bandierina di mano e fece per picchiarlo. Apriti cielo.
Cominciarono gli spintoni e la situazione precipitò. Dalla tribuna vennero giù i nostri supporters (menzu Sinopoli) e la festa ebbe inizio. Andò avanti per circa dieci minuti. Poi, non si sa bene come, riprendemmo a giocare, ma eravamo sfiniti e la loro qualità prevalse.

20180421_10213457777948103_1593498639_o

Il giorno seguente erano in programma due partite, mattino e pomeriggio. Si cominciò con il Rizziconi, con il quale finì 1 a 1. Dopo essere andati in vantaggio nel primo tempo (non ricordo chi segnò) ci facemmo recuperare nel secondo. Quella partita resterà memorabile per due motivi: il primo riguarda il fatto che di certo quello è stato l’unico derby in terra straniera tra le nostre due squadre. Il secondo motivo è un gesto tecnico che salvò il risultato a pochi minuti dalla fine. A compierlo, Peppe Coloprisco.
Io e lui eravamo i difensori centrali. Lui di stazza, io di corsa. Fecero un lancio verso la nostra area che, per capirci, potremmo definire alla Bonucci. Io andai al solito sulla profondità correndo accanto all’attaccante avversario, dando per scontato che Peppe non sarebbe potuto arrivare in anticipo di testa. Infatti non ci arrivò di testa. Ci arrivò di piede: si inventò un aggancio in corsa che resta tra i gesti tecnici più belli che abbia mai visto fare nei nostri campi di provincia.

20149034_10213458478845625_1685751185_o

Stanchi e soddisfatti per aver comunque totalizzato un punto con il pareggio, nel pomeriggio affrontammo la squadra ceca Sigma Olomouc. Armadi 2.0. Niente di memorabile, oltre al risultato: 10 a 0. Tondo tondo. Cappotto. Sfiniti chiudemmo quindi in bellezza con 15 reti subite ed 1 realizzata.
L’allegra compagnia in Repubblica Ceca ne combinò di tutti i colori, divertendosi per le strade di quella cittadina che ci accolse a braccia aperte e che salutammo dispiaciuti. Sono tante le storie in quella storia e grazie a questo articolo spero vengano ripescate da chi c’era per parlare ancora un po’ di un’esperienza che, rissa compresa, risultò formativa per tutto quel gruppo.

Freedom Pentimalli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...