Un ponte di carta per Sant’Eufemia d’Aspromonte

Ciao a tutti!!! Vi presentiamo un nuovo spazio virtuale che raccoglie la voce di un gruppo di giovani eufemiesi. Usiamo questo strumento in modo che la nostra voce possa girare il più possibile, perché crediamo di avere qualcosa di interessante da dire, delle riflessioni che possono essere condivise da chi ci legge. Aspiriamo a creare un minimo di coscienza collettiva su questioni ambientali, politico-sociali e storiche. Abbiamo pensato di scrivere riguardo i problemi e le possibilità di questo territorio, riguardo la società e la storia del nostro paese, il suo passato, il suo presente e il suo futuro. Su quanto di buono c’è già e su quanto (molto) si può fare. Il nostro atteggiamento vuole essere una critica positiva per un miglioramento sostanziale della vita della comunità eufemiese e non solo: una finestra di buoni propositi per tutti insomma. Ma restiamo comunque dell’idea che bisogna evitare giri di parole inutili nel raccontare i limiti del nostro paese, quindi adotteremo uno stile brusco, forse controcorrente, ma di certo schietto, nel discutere su ogni questione di interesse sociale.

1610978_501507673335622_2994757592071301684_n
NO DEMOLIZIONE SÌ RIQUALIFICAZIONE – PONTE DI FERRO (S. EUFEMIA D’ASPR.)

Il titolo che abbiamo scelto per quest’avventura è “Pont’i carta”. Pont’i carta non è altro che un’idealizzazione del “ponte di ferro” che una volta univa Sant’Eufemia d’Aspromonte con i paesi limitrofi. Perché Ponte? Perché è nobile poter mettere in contatto monti (mondi) distanti tra loro. È un po’ il nostro modo di concepire le persone: ognuno può farsi ponte tra le proprie esperienze e chi lo sta ad ascoltare. Creare comunicazione quindi, come quel ponte di ferro, un tempo unica finestra sul mondo per questo paese, ma che oggi mette solo in comunicazione le pecore du massaru con l’erba fresca di Sant’Oreste. Ci piace pensare che stia ancora in piedi solo per farci ricordare quanto è valso per questa comunità. Perché i carta? Da un lato perché ci piacerebbe creare un cartaceo un giorno. Dall’altra perché la nostra idea è più fragile del ferro, del legno… si poggia su di un foglio: crediamo che con dei piccoli pilastri d’inchiostro possa davvero stare in piedi. Grazie a quanti avranno voglia di dedicare un po’ del loro tempo alla lettura del nostro blog che pubblica con cadenza mensile i pensieri nostri e di quanti hanno bisogno di dire la loro in questo spazio che mettiamo a disposizione della comunità intera. Arrivederci e buona lettura!!!

CHI SIAMO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...